Economiamondo

Il Pakistan e l'Iran concordano di rafforzare le relazioni commerciali ed economiche per lo sviluppo e la prosperità dei popoli di entrambi i paesi

Islamabad (UNA/Pakistan News Agency) - Pakistan e Iran hanno concordato di rafforzare le relazioni commerciali ed economiche e di aumentare le attività commerciali nelle aree di confine per lo sviluppo e la prosperità dei popoli dei due Paesi.

Ciò è avvenuto durante una conferenza stampa congiunta tenuta oggi dal primo ministro pakistano Shehbaz Sharif e dal presidente iraniano Sayyed Ebrahim Raisi presso l'ufficio del primo ministro nella capitale Islamabad.

Il primo ministro Shehbaz Sharif ha affermato che i due paesi hanno deciso di concentrarsi sul rendere il loro confine comune un centro per le attività commerciali e ha affermato che le due parti hanno discusso le modalità per rafforzare la cooperazione nel commercio, nell'economia, negli investimenti, nella sicurezza, nella cultura e nella diplomazia la profondità delle relazioni tra Pakistan e Iran e ha sottolineato l'importanza della visita del presidente Syed Ibrahim Raisi. Ha affermato che si tratta della prima visita di un capo di stato in Pakistan dopo la formazione del nuovo governo in Pakistan a seguito del generale. elezioni svoltesi l’8 febbraio.

Da parte sua, il presidente Sayed Ibrahim Raisi ha affermato che i due paesi vogliono aumentare il commercio bilaterale a 10 miliardi di dollari all'anno, e ha sottolineato la necessità di rafforzare i mercati frontalieri, aggiungendo che i due paesi possono rafforzare la cooperazione nella lotta al terrorismo e nella riduzione delle organizzazioni organizzate criminalità e contrabbando.

Nel contesto regionale, il primo ministro Shehbaz Sharif ha apprezzato la forte posizione dell'Iran nei confronti di Gaza, ha affermato che la risoluzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sulla Palestina è stata violata e ha chiesto di alzare la voce in tutti i forum internazionali fino al cessate il fuoco a Gaza per quanto riguarda Jammu e Disputa del Kashmir, Shehbaz Sharif ha affermato che gli abitanti del Kashmir stanno affrontando gravi violazioni umanitarie, il peggior tipo di atrocità e persecuzione.

A sua volta, il presidente Sayed Ibrahim Raisi ha affermato che le Nazioni Unite e il Consiglio di sicurezza dell'ONU non hanno adempiuto alle proprie responsabilità e ha aggiunto che i popoli di tutto il mondo chiedono la fine della persecuzione e della brutalità contro il popolo palestinese.

(è finita)

Notizie correlate

Vai al pulsante in alto