mondo

Il Presidente degli Emirati Arabi Uniti discute con il Segretario Generale delle Nazioni Unite l'agenda "COP28" e gli sviluppi nella regione

Dubai (UNA/WAM) - Il presidente Sheikh Mohammed bin Zayed Al Nahyan ha incontrato oggi António Guterres, segretario generale delle Nazioni Unite, presso la sede della Conferenza delle parti della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COPXNUMX), che continua le sue attività a Expo City Dubai.

Lo sceicco Mohammed bin Zayed e il Segretario generale delle Nazioni Unite hanno discusso le questioni all'ordine del giorno della COPXNUMX e l'importanza della conferenza nel rafforzare l'azione collettiva internazionale per affrontare la sfida del cambiamento climatico nell'interesse dell'umanità e delle generazioni future.

In questo contesto, durante l’incontro, il Segretario Generale delle Nazioni Unite ha elogiato l’iniziativa dello sceicco Mohammed bin Zayed Al Nahyan di istituire un fondo da 30 miliardi di dollari per soluzioni climatiche in tutto il mondo, che mira a colmare il gap di finanziamento del clima e facilitarne l’accesso. ad un costo adeguato.

L'incontro ha discusso le relazioni di cooperazione tra gli Emirati Arabi Uniti, le Nazioni Unite e le sue organizzazioni, in particolare nei settori del sostegno alla pace nel mondo, dell'azione per il clima e dello sviluppo sostenibile, oltre al lavoro umanitario a livello regionale e internazionale.

Le due parti hanno inoltre esaminato una serie di questioni e argomenti regionali e internazionali di interesse comune, in particolare gli sviluppi nei territori palestinesi occupati e la necessità di un'azione internazionale per raggiungere un cessate il fuoco nella Striscia di Gaza, proteggere i civili, garantire che arrivino adeguati aiuti umanitari inserirli all’interno di meccanismi sicuri e permanenti su larga scala, e rifiutare il loro spostamento forzato, oltre a lavorare per prevenire l’espansione del conflitto nella regione e lavorare per trovare un orizzonte di pace basato sulla “soluzione dei due Stati” così com’è il modo per raggiungere la stabilità regionale e creare l’ambiente appropriato per rafforzare la cooperazione nella regione del Medio Oriente a beneficio dello sviluppo e della prosperità dei suoi popoli.

(è finita)

Notizie correlate

Vai al pulsante in alto