mondo

Il comitato ministeriale nominato dal vertice congiunto arabo-islamico tiene un incontro ufficiale con il ministro degli Esteri britannico

Londra (UNA/SPA) - Il Comitato ministeriale incaricato del vertice straordinario congiunto arabo-islamico, guidato dal principe Faisal bin Farhan bin Abdullah, ministro degli Affari esteri del Regno dell'Arabia Saudita, ha tenuto oggi un incontro ufficiale con il Segretario Ministro degli Affari Esteri del Regno Unito, David Cameron, nella capitale britannica, Londra, con la partecipazione di... I membri del Comitato Ministeriale sono il Vice Primo Ministro e Ministro degli Affari Esteri e degli Espatriati del Regno Hashemita di Giordania, Ayman Safadi, Ministro degli Affari Esteri della Repubblica Araba d'Egitto, Sameh Shukri, Ministro degli Affari Esteri e degli Espatriati palestinese, Riyad Al-Maliki, Ministro degli Affari Esteri della Repubblica di Turchia, Hakan Fidan, Ministro degli Affari Esteri della Repubblica dell'Indonesia, Retno Marsudi, e il Ministro degli Affari Esteri della Repubblica della Nigeria, l'Unione Federale Youssef Maitama Togar, il Segretario Generale della Lega Araba Ahmed Aboul Gheit, e alla presenza del Ministro di Stato per il Medio Oriente e il Nord Africa , Asia meridionale e Nazioni Unite presso il Ministero britannico degli Affari esteri e dello Sviluppo, Lord Tariq Ahmed.

L'incontro ha accolto con favore gli sforzi di mediazione congiunti della Repubblica araba d'Egitto, dello Stato del Qatar e degli Stati Uniti d'America, che hanno portato al raggiungimento di un accordo per una tregua umanitaria nella Striscia di Gaza, i cui tempi saranno annunciati entro 24 ore. ore e andrà avanti per quattro giorni, salvo proroga, sottolineando al contempo la necessità di consolidare la tregua umanitaria fino a quando non sarà raggiunto un cessate il fuoco completo e sostenibile il prima possibile.

I membri del Comitato Ministeriale hanno sottolineato l'importanza che i membri del Consiglio di Sicurezza e della comunità internazionale adottino misure efficaci e urgenti per un cessate il fuoco completo nella Striscia di Gaza, sottolineando che questa è una priorità per tutti i paesi arabi e islamici.

I membri del Comitato ministeriale hanno invitato la Gran Bretagna a svolgere un ruolo equilibrato in conformità con il diritto internazionale e il diritto umanitario internazionale, per raggiungere un cessate il fuoco immediato e attuare tutte le risoluzioni internazionali pertinenti.

L’incontro ha toccato la necessità di rilanciare il processo di pace, poiché i membri del Comitato Ministeriale hanno sottolineato l’importanza di garantire una pace giusta, duratura e globale, attraverso l’attuazione di risoluzioni internazionali relative alla soluzione dei due Stati, e consentendo al popolo palestinese di ottenere i loro legittimi diritti di istituire uno stato palestinese indipendente e sovrano sulla falsariga del 1967 giugno XNUMX. XNUMX, la sua capitale è Gerusalemme Est.

L’incontro ha discusso della garanzia di passaggi sicuri per la consegna di aiuti umanitari, cibo, acqua, carburante ed elettricità a Gaza, oltre a consentire alle organizzazioni internazionali di svolgere i loro compiti nella Striscia di Gaza e nei suoi dintorni.

I membri del Comitato Ministeriale hanno invitato la comunità internazionale ad assumersi le proprie responsabilità rifiutando ogni forma di selettività nell’applicazione degli standard giuridici e morali internazionali e chiudendo un occhio sugli atroci crimini commessi dalle forze di occupazione e dalle milizie di coloni contro il popolo palestinese nella Striscia di Gaza e nella Cisgiordania occupata, compresa Gerusalemme Est.

(è finita)

Notizie correlate

Vai al pulsante in alto