mondo

Il Segretario Generale delle Nazioni Unite riceve Al-Essa e afferma il suo pieno sostegno agli sforzi della Muslim World League

New York (UNA) - Il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, ha ricevuto, presso la sede delle Nazioni Unite a New York, il Segretario Generale della Muslim World League, il Presidente dell'Associazione degli studiosi musulmani, Sua Eminenza Lo sceicco Dr. Muhammad bin Abdul Karim Al-Issa, a seguito dell'iniziativa: "Costruire ponti di comprensione e pace tra Oriente e Occidente", lanciata da Sua Eminenza dalla sede delle Nazioni Unite, con la partecipazione della Presidenza delle Nazioni Unite e dei suoi Segretariato Generale, l'Alto Rappresentante dell'Alleanza delle Civiltà, e alla presenza di alti leader internazionali, religiosi, politici e intellettuali.
L'incontro ha visto la discussione di temi di interesse comune tra la Lega e le Nazioni Unite e il rafforzamento delle prospettive di cooperazione bilaterale in questo senso, in particolare la discussione dei risultati e dei programmi del progetto “Building Bridges of Understanding and Peace between East and West” e i meccanismi per la loro attivazione, soprattutto dopo il grande slancio acquisito dal lancio dell'iniziativa, che ha visto l'interazione tra i leader internazionali e internazionali, leader religiosi, intellettuali e accademici, che hanno dichiarato nei loro discorsi sulla piattaforma delle Nazioni Unite l'importanza urgente di questa iniziativa, e il loro pieno sostegno e supporto per ampliarne la portata come parte dell'attività istituzionale internazionale fondamentale per la pace del nostro mondo e l'armonia delle sue società, e l'importanza di attivare le sue idee sul campo, compreso l'appello a lanciare una Giornata internazionale per l'Alleanza delle Civiltà tra Oriente e Occidente, sottolineando l'importanza di rispettare le specificità dell'identità religiosa e culturale di ogni civiltà.
Al-Issa ha elogiato la saggezza delle Nazioni Unite nell'affrontare le questioni religiose in tutto il mondo e nello sfruttare le disposizioni del suo statuto per portare la pace, percependo l'importanza del grande contributo religioso a tutti.
Al-Issa ha elogiato la Carta delle Nazioni Unite ed ha espresso il suo apprezzamento al Segretario generale dell'organizzazione internazionale per il suo sostegno allo svolgimento dell'ultima conferenza della Lega: "Building Bridges of Understanding between East and West", presso la sede delle Nazioni Unite in New York.
Al-Issa ha avvertito del pericolo del discorso del conflitto di civiltà tra Oriente e Occidente e della divisione del mondo in campi in guerra, invitando i paesi del mondo a lavorare per il successo della loro carta internazionale.
Il discorso di Al-Issa ha affrontato i pericoli dell'uso materiale della religione e ha anche parlato degli sforzi della Lega nei file sul clima, questioni relative a immigrati e sfollati e altre questioni urgenti nel nostro mondo.
Il dottor Al-Issa ha dichiarato che il Segretario generale delle Nazioni Unite ha affermato il suo pieno sostegno al lavoro della Lega, in particolare nel promuovere i valori della moderazione in tutto il mondo, e che l'organizzazione internazionale sta lavorando per combattere l'islamofobia e l'odio dell'altro, e che il segretario generale delle Nazioni Unite ha confermato che "c'è un'immagine falsa contro l'Islam, e che nei siti di comunicazione l'odio sociale è aumentato a causa della diffusione di molte bugie a scapito della corretta informazione". ha affermato che i leader religiosi hanno un ruolo importante nel sostenere la pace e l'armonia, sottolineando che le religioni non sono la causa delle guerre nel mondo, ma piuttosto ciò che unisce le persone, sottolineando che le civiltà sono ciò che rimane e alcune di esse lo sono. , ma la visione chiara su cui bisogna lavorare è riunire le persone per lavorare insieme e resistere agli sforzi che non lo vogliono.

(è finita)

Notizie correlate

Vai al pulsante in alto