Palestina

Al-Aiban: Il Regno dell'Arabia Saudita continua il suo sostegno umanitario ai palestinesi

Amman (UNA/SPA) - Il Ministro di Stato, Membro del Gabinetto e Consigliere per la Sicurezza Nazionale, Dr. Musaed bin Muhammad Al-Aiban, ha guidato la delegazione del Regno che ha partecipato alla Conferenza sulla Risposta Umanitaria di Emergenza a Gaza, che si è tenuta ieri a The Dead Regione marittima del Regno hascemita di Giordania.

Ha pronunciato il discorso del Regno in cui ha affermato il continuo sostegno umanitario del Regno ai palestinesi, sottolineando la campagna popolare lanciata dal Regno per aiutare i palestinesi, che ha superato i 700 milioni di riyal, oltre alla gestione di ponti aerei e marittimi per fornire aiuti ai palestinesi. la Striscia di Gaza.

Nella sessione principale della Conferenza sulla risposta umanitaria di emergenza a Gaza, ha sottolineato che l’aggressione israeliana in corso contro la Striscia di Gaza necessita di un’azione collettiva per fermare questa catastrofe umanitaria, l’intensificazione di tutti gli sforzi internazionali volti a fermare questa aggressione, il ritiro completo delle forze Forze di occupazione israeliane e la fornitura di aiuti umanitari sufficienti e sostenibili in tutto il settore.

Ha inoltre sottolineato la necessità che gli sfollati ritornino alle loro case in sicurezza e che la comunità internazionale si assuma le proprie responsabilità per fermare l’aggressione israeliana e si adoperi per trovare una soluzione giusta e globale alla questione palestinese basata su risoluzioni di legittimità internazionale e sulla Iniziativa Araba di Pace, in modo da garantire il diritto del popolo palestinese a stabilire il proprio stato indipendente sui confini del 1967. La sua capitale è Gerusalemme Est.

Ha sottolineato la necessità di fermare la catastrofe umanitaria nella Striscia di Gaza e il ritiro israeliano, di fornire aiuti umanitari sufficienti e sostenibili a tutte le parti della Striscia e di riportare gli sfollati alle loro case.

Ha invitato la comunità internazionale a ritenere le autorità di occupazione israeliane responsabili di crimini, violazioni e pratiche che violano il diritto internazionale e il diritto umanitario internazionale.

Ha continuato: Il Regno ha continuato a sostenere gli sforzi delle organizzazioni internazionali alla luce delle tragiche condizioni in cui versa il settore. Inoltre, attraverso il Centro King Salman per i soccorsi e gli aiuti umanitari, ha firmato accordi per attuare progetti urgenti in cooperazione con le organizzazioni delle Nazioni Unite. .

Ha accolto con favore la decisione positiva presa dal Regno di Norvegia, dal Regno di Spagna, dalla Repubblica d'Irlanda e dalla Repubblica di Slovenia di riconoscere lo Stato di Palestina.

La delegazione del Regno alla conferenza comprendeva Sua Eccellenza il Consigliere presso la Corte Reale e il Supervisore Generale del Centro King Salman per i soccorsi e gli aiuti umanitari, Dott. Abdullah bin Abdulaziz Al-Rabiah, Sua Eccellenza il Vice Ministro degli Affari Esteri, Ing. Walid bin Abdulkarim Al-Khereiji e l'Ambasciatore del Custode delle Due Sacre Moschee in Giordania, Nayef bin Bandar Al-Sudairi.

(è finita)

Notizie correlate

Vai al pulsante in alto