Palestina

Martiri e feriti nei raid israeliani nella Striscia di Gaza

Gaza (UNI/WAFA) - Un certo numero di cittadini sono stati martirizzati e altri feriti, stasera, nei raid lanciati dagli aerei di occupazione israeliani sulla Striscia di Gaza settentrionale, centrale e meridionale, in concomitanza con i crescenti timori di un'invasione di terra che le forze di occupazione potrebbero si svolgono nella città di Rafah, affollata di sfollati nella Striscia meridionale.

Due cittadini sono stati martirizzati e altri sono rimasti feriti in un raid lanciato da aerei d'occupazione contro una casa nel quartiere di Al-Salam, a est di Rafah. Gli aerei d'occupazione hanno anche lanciato una serie di violenti raid su diversi quartieri della città e sulla zona di Al-Mawasi, a ovest di Khan Yunis.

Gli aerei d'occupazione hanno bombardato i quartieri di Al-Zaytoun e Al-Tuffah nella città di Gaza, provocando un gran numero di martiri e feriti.

I raid israeliani hanno distrutto la torre Al-Raed e un centro commerciale in via Al-Jalaa nella città, in concomitanza con il bombardamento di artiglieria da parte dell’occupazione delle aree a est di Al-Shuja’iya.

Un cittadino è stato martirizzato e altri sono rimasti feriti quando le forze di occupazione hanno preso di mira un veicolo civile in Jaffa Street, nella città di Deir al-Balah, nel mezzo della Striscia di Gaza. Gli aerei di occupazione hanno lanciato raid anche sui campi di Bureij e Nuseirat.

Martiri anche: 4 cittadini in un bombardamento israeliano che ha preso di mira un raduno vicino alla scuola Abu Araban nel campo di Nuseirat, nel centro della Striscia di Gaza.

Gli aerei di occupazione hanno bombardato una casa a est di Jabalia al-Balad, a nord della Striscia di Gaza, e hanno lanciato violenti raid successivi sulla città di Beit Lahia, che hanno portato a una nuova ondata di sfollamenti di centinaia di famiglie della città verso Gaza City. e i campi di Jabalia e al-Shati.

L'artiglieria d'occupazione ha anche bombardato diversi siti a Beit Hanoun, Beit Lahia e Jabalia nel nord della Striscia di Gaza.

A livello infinito, il numero dei martiri nell’aggressione israeliana in corso nella Striscia di Gaza dal 34183 ottobre scorso è salito a 77143, la maggior parte dei quali sono bambini e donne, e il numero dei feriti è salito a XNUMX, mentre migliaia di vittime sono ancora sotto le macerie e sulle strade. Le ambulanze e le squadre di soccorso non riescono a raggiungerle.

(è finita)

Notizie correlate

Vai al pulsante in alto