Palestina

16 martiri, tra cui 9 bambini, nei raid israeliani nelle case di Rafah

Ramallah (UNA/WAFA) - Almeno 16 cittadini, tra cui 9 bambini, sono stati martirizzati all'alba di oggi, domenica, in seguito ai raid effettuati da aerei da guerra e artiglieria israeliani che hanno preso di mira molte case nella città di Rafah, a sud della Gaza Striscia.

Negli ultimi avvenimenti del 198° giorno dell'aggressione israeliana alla Striscia di Gaza, l'esercito di occupazione israeliano ha bombardato diverse aree della Striscia, provocando martiri e feriti.

I corrispondenti dell'Agenzia Palestinese di Notizie e Informazione hanno riferito che 8 cittadini, tra cui 5 bambini e XNUMX donne, sono stati martirizzati nei raid israeliani in due case nella città di Rafah..

Inoltre, 5 cittadini, tra cui 4 bambini, sono stati martirizzati e altri sono rimasti feriti in un bombardamento che ha preso di mira una casa in George Street, a est di Rafah.

Questa notte, 3 cittadini sono stati martirizzati, a seguito di un raid israeliano che ha preso di mira una casa nel campo di Shaboura, nel centro della città di Rafah, nel sud della Striscia di Gaza.

Fonti mediche nella Striscia di Gaza hanno spiegato che un cittadino, suo figlio e la moglie incinta sono stati martirizzati a seguito di un raid israeliano che ha preso di mira la casa della famiglia Joudeh nel campo di Shaboura, nel centro di Rafah, e diverse altre case. , per la maggior parte bambini, sono rimasti feriti nel bombardamento della loro casa nel campo da parte degli aerei d'occupazione.

In questo contesto, la Protezione Civile ha annunciato di aver recuperato i corpi di 50 martiri sepolti in massa dalle forze di occupazione israeliane all'interno del Nasser Medical Complex a Khan Yunis..

Fonti mediche avevano annunciato che il bilancio delle vittime nella Striscia di Gaza era salito a 34049 martiri, la maggior parte dei quali erano bambini e donne, dall'inizio dell'aggressione israeliana del 76901 ottobre scorso, mentre il bilancio delle vittime era salito a XNUMX dall'inizio dell'aggressione, mentre le vittime sono migliaia sotto le macerie.

(è finita)

Notizie correlate

Vai al pulsante in alto