Palestina

Martiri e feriti in un bombardamento israeliano che ha preso di mira il cancello dell'ospedale Kamal Adwan, nel nord della Striscia di Gaza

 13 cittadini sono stati uccisi e altri feriti nei raid israeliani nelle case di Rafah e Khan Yunis.

Gaza (UNA/WAFA) - Molti cittadini sono stati martirizzati e feriti, a mezzanotte di ieri sera e questa mattina, compresi bambini e donne, a seguito del attacco missilistico al cancello nord dell'ospedale Kamal Adwan a Jabalia, nel nord della Striscia di Gaza. lanciato da un aereo da ricognizione israeliano e con attacchi simili contro case a Rafah e Khan Yunis.

L'attacco al cancello dell'ospedale ha provocato almeno 4 martiri e 9 feriti, oltre allo stato di panico tra i pazienti e gli sfollati nell'ospedale e nei suoi dintorni, dove si trovano più di 10 sfollati che avevano cercato rifugio nell'ospedale per sicurezza.

Fonti sanitarie hanno parlato della presenza di più di 35 corpi di martiri all'interno e davanti all'ospedale a causa dell'impossibilità di seppellirli a causa dei continui bombardamenti israeliani.

Secondo le fonti, dalla mattina di ieri, domenica, fino alla stesura di questa notizia, erano arrivati ​​all'ospedale 99 martiri.

In uno sviluppo successivo, gli aerei da guerra israeliani hanno distrutto le piazze residenziali circostanti e vicine all'ospedale di Beit Lahia e Jabalia, provocando la morte e il ferimento di dozzine di cittadini che affollavano i corridoi dell'ospedale Kamal Adwan.

9 cittadini sono stati martirizzati e altri feriti, tra cui bambini e donne, all'alba di oggi, in un raid israeliano contro una casa nel quartiere di Al-Tanour, a est di Rafah, a sud della Striscia di Gaza.

Questa mattina i nostri inviati hanno riferito che una donna è stata martirizzata e altre 8 persone sono rimaste ferite in seguito a un bombardamento israeliano che ha preso di mira una casa nel centro di Khan Yunis, a sud della Striscia di Gaza, mentre 3 cittadini sono stati martirizzati e altri feriti a seguito dell’attacco contro una casa vicino al cimitero di Shaboura, nel centro di Rafah.

Inoltre, i combattenti israeliani hanno lanciato raid sui quartieri di Al-Shuja'iya e Al-Tuffah, a est di Gaza City, e anche questi quartieri sono stati sottoposti a continui bombardamenti di artiglieria.

Israele ha continuato la sua aggressione contro Gaza e nelle ultime ore ha lanciato raid e violenti bombardamenti su diversi quartieri densamente popolati, lasciando centinaia di martiri e feriti.

26 cittadini sono stati martirizzati ieri sera, domenica, dopo che gli aerei dell'occupazione israeliana hanno bombardato due case nella città di Rafah, a sud della Striscia di Gaza..

I nostri corrispondenti hanno riferito che almeno 26 cittadini sono stati martirizzati e dozzine sono rimasti feriti, oltre a un certo numero di persone scomparse, dopo che aerei da guerra israeliani hanno bombardato due case appartenenti alla famiglia Al-Hams all'interno del campo di Yabna, e alla famiglia Al-Bawab dietro Al -Ma'asara nel quartiere di Al-Jeneina, a Rafah, a sud della Striscia di Gaza.

Nelle ultime 24 ore, l’occupazione israeliana ha commesso numerosi massacri in tutti i governatorati della Striscia di Gaza attraverso violenti bombardamenti da parte di aerei da guerra senza preavviso sulle case sicure dei cittadini, e questo rientra nella guerra genocida che sta commettendo contro il nostro popolo palestinese.

Il bilancio dell'aggressione israeliana nella Striscia di Gaza dal 7 ottobre è salito a 15,523 martiri, 41,316 cittadini sono rimasti feriti, il 70% delle vittime erano bambini e donne, 281 operatori sanitari sono stati martirizzati e centinaia sono rimasti feriti, mentre l'occupazione ha distrutto 56 persone. ambulanze durante il loro lavoro e i loro equipaggi sono rimasti uccisi, ha inoltre distrutto 56 istituzioni sanitarie e messo fuori servizio 26 ospedali e 46 centri di assistenza primaria.

(è finita)

Notizie correlate

Vai al pulsante in alto