Palestina

Il “Ministero degli Esteri palestinese” condanna l'approvazione da parte dell'occupazione della creazione di decine di avamposti di insediamento

Ramallah (UNA) - Il Ministero degli Affari Esteri palestinese ha condannato con la massima fermezza il provocatorio assalto dei coloni - con la partecipazione del ministro estremista israeliano Ben Gvir - a Jabal Subeih nella città di Nablus, nel nord della Cisgiordania, con l'obiettivo di riprendere il controllo su di esso e stabilendo un nuovo avamposto di insediamento, con il sostegno e l’approvazione del governo occupante di estrema destra.
E il ministero degli Esteri palestinese ha confermato - in un comunicato - che il governo di occupazione aveva dato il via libera ad associazioni e organizzazioni di insediamenti per stabilire dozzine di avamposti casuali in diverse aree della Cisgiordania occupata, in uno sforzo ufficiale israeliano per intensificare le misure dell'occupazione accelerare l'annessione graduale, strisciante e senza preavviso della Cisgiordania, compresa Gerusalemme Est, sottolineando che queste misure porteranno a chiudere definitivamente la porta all'opportunità di rilanciare il processo di pace e attuare il principio della soluzione dei due Stati. passi considerati un disprezzo ufficiale per la legittimità internazionale e le sue decisioni, e per il diritto internazionale.

(è finita)

Notizie correlate

Vai al pulsante in alto