Notizie dell'UnioneCopertura del programma Media Forum (media e diritti dei palestinesi)

Presidente del Consiglio d'amministrazione dell'Agenzia di stampa croata: I professionisti dei media hanno la responsabilità di diffondere la consapevolezza sugli eventi in Palestina

nonna (UNA) - Il presidente del consiglio di amministrazione dell'agenzia di stampa croata, dott.ssa Magda Tavra Vlahovec, ha confermato che i professionisti dei media hanno la responsabilità di diffondere la consapevolezza degli eventi in Palestina nelle società di tutto il mondo e andando oltre le loro posizioni o affiliazioni politiche, poiché l'umanità è una.

Ciò è avvenuto durante la sua partecipazione al forum sui media: “Media e diritto palestinese: passi pratici per costruire iniziative per riconoscere la Palestina”, che si è tenuto tramite videoconferenza domenica (9 giugno 2024) e organizzato dall’Unione delle agenzie di stampa di paesi dell’Organizzazione per la Cooperazione Islamica (OIC).UNA), e il Segretariato aggiunto per la comunicazione istituzionale della Lega mondiale musulmana, con la partecipazione di agenzie di stampa nei paesi islamici, sindacati internazionali dei media, capi di agenzie di stampa internazionali e un gruppo elitario di figure diplomatiche e intellettuali.

Ha sottolineato l’importanza di identificare passi pratici per la cooperazione nei media per sostenere iniziative volte a riconoscere lo Stato palestinese e fare una differenza tangibile in questo senso. Questi passi includono lo sviluppo di capacità, la creazione di relazioni tra professionisti dei media e la cooperazione e la creazione di partenariati con organizzazioni non governative organizzazioni.

Ha sottolineato che i programmi di formazione e sviluppo per i professionisti dei media migliorano l’efficacia degli sforzi dei media nel sostenere il riconoscimento della Palestina, concentrandosi sull’etica giornalistica in termini di accuratezza e imparzialità e fornendo programmi specializzati nella copertura delle aree di conflitto per evitare di causarne l’aggravamento. .

Ha sottolineato che la creazione di una rete di relazioni tra i professionisti dei media è essenziale per sostenere la cooperazione tra loro e rafforzare l'impatto delle iniziative che chiedono il riconoscimento dello Stato palestinese. Ciò si ottiene organizzando conferenze e forum, regionali e internazionali, che riuniscono i giornalisti , scrittori e gestori dei media per scambiare idee e discutere strategie di cooperazione.

È interessante notare che il forum ha emesso una serie di raccomandazioni al termine dei suoi lavori, comprese undici iniziative esecutive che rafforzano il sostegno dei media islamici e internazionali per difendere i diritti del popolo palestinese.

(è finita)

Notizie correlate

Vai al pulsante in alto