Notizie dell'UnionePalestina

Nel 78esimo giorno dell’aggressione: l’occupazione continua a prendere di mira i civili e le loro case nella Striscia di Gaza, lasciando decine di martiri e feriti.

Gaza (UNA/WAFA) - Dalla notte scorsa fino a sabato mattina, le forze di occupazione israeliane continuano a prendere di mira i civili e le loro case in varie parti della Striscia di Gaza, lasciando decine di martiri e feriti, la maggior parte dei quali bambini e donne, e ci sono Ancora persone scomparse sotto le macerie.

Gli aerei d'occupazione hanno preso di mira due case a Deir al-Balah, nel centro della Striscia di Gaza, provocando due morti e dozzine di feriti.

L'aereo d'occupazione ha lanciato un raid contro un appartamento residenziale nelle vicinanze della Moschea Al-Ihsan nel Campo 1 di Nuseirat, nel centro della Striscia di Gaza, che ha provocato la morte di numerosi cittadini e il ferimento di altri.

Mentre queste forze continuano a impedire agli equipaggi delle ambulanze in varie aree della città di Gaza di raggiungere i corpi dei martiri e dei feriti, hanno circondato un punto di ambulanza appartenente al Crescent Crescent e arrestato 8 dei suoi quadri, nel mezzo delle continue demolizioni di una strada a Gaza. l'ospedale indonesiano, mentre tentava di avanzare verso Tal al-Zaatar, a nord di Gaza.

L'artiglieria d'occupazione ha lanciato violenti bombardamenti nelle zone orientali della città di Rafah e in varie parti della città di Khan Yunis.

Gli aerei d'occupazione hanno inoltre lanciato una serie di raid violenti nelle aree di Al-Mughraqa e Al-Zahraa nel centro di Gaza, nel quartiere di Sheikh Radwan e nell'area di Al-Jarn a Jabalia Al-Balad a nord della città di Gaza.

In un risultato infinito, l’aggressione israeliana in corso nella Striscia di Gaza dal 20 ottobre scorso ha provocato la morte di oltre 56 cittadini e il ferimento di oltre 70, più del XNUMX% dei quali sono donne e bambini..

(è finita)

Notizie correlate

Vai al pulsante in alto