mondo islamico

Arabia Saudita.. Il lancio della venticinquesima sessione dell'International Islamic Fiqh Academy

Jeddah (UNA) - Oggi, lunedì (20 febbraio 2023), sono iniziate a Jeddah, in Arabia Saudita, le attività della venticinquesima sessione dell'International Islamic Fiqh Academy Conference.
La sessione è iniziata con lo svolgimento della riunione organizzativa del Consiglio dell'Accademia, presieduta da Sua Eccellenza il Presidente dell'Accademia, Sheikh Saleh bin Abdullah bin Humaid, e alla presenza del Segretario Generale dell'Accademia, Dr. Qutub Mustafà Sano.
Nel corso della riunione sono stati organizzati i lavori della seduta in corso, sono stati eletti i componenti del Bureau, nominato il relatore dei lavori della seduta e la commissione generale di redazione delle deliberazioni, oltre ad approvare il verbale della riunione organizzativa dei venti -quarta sessione che si è tenuta a Dubai, Emirati Arabi Uniti nel 2019.
Durante l'incontro sono state presentate le raccomandazioni dei seminari tenuti dall'Accademia nell'ultimo periodo, mentre il Consiglio dell'Accademia è stato informato sui risultati scientifici e le deliberazioni contenute in questi seminari.
Il Segretario Generale dell'Accademia, Dr. Qutb Mustafa Sano, ha confermato che questa sessione si distingue perché tratta argomenti considerati di attualità, e che è la più rappresentativa in termini di partecipanti uomini e donne, con la presenza di più di 200 studiosi uomini e donne provenienti da tutto il mondo islamico e dalle società islamiche.
Il Segretario Generale dell'Accademia ha apprezzato le strutture fornite dal paese ospitante della sessione, il Regno dell'Arabia Saudita, a tutti i livelli per rendere il lavoro della sessione un successo e raggiungere i suoi obiettivi.
Il primo giorno dei quattro giorni di sessione ha visto lo svolgimento di tre sessioni scientifiche: la prima ha riguardato l'enunciazione dell'obbligatorietà dell'istruzione, sia nella sua parte religiosa che in quella laica, per entrambi i sessi nell'Islam. Mentre la seconda sessione scientifica è stata dedicata alla ricerca tematica “L'impatto della pandemia di Corona sulle disposizioni di culto, famiglia e reati” e “Gli effetti della pandemia di Corona sulle disposizioni di transazioni, contratti e obblighi finanziari. "
La terza sessione scientifica ha affrontato la sentenza sulla preghiera in una lingua diversa dall'arabo, con o senza giustificazione, e la sentenza sulla preghiera al telefono, alla radio e alla televisione.
Si prevede che il Consiglio emanerà decisioni della Sharia che affronteranno queste questioni emergenti nel quadro del giudizio collettivo originale degli studiosi del mondo islamico nell'era attuale.
È interessante notare che l'attuale sessione discute 160 documenti con la partecipazione di 200 scienziati ed esperti dei paesi dell'Organizzazione della cooperazione islamica, con l'obiettivo di studiare le calamità contemporanee e gli sviluppi e la giurisprudenza in essi con l'obiettivo di chiarire le decisioni legali appropriate per loro .
Va notato che l'International Islamic Fiqh Academy è un organismo scientifico globale emanato dall'Organizzazione per la Cooperazione Islamica, istituita a Makkah Al-Mukarramah in attuazione della decisione della Terza Conferenza del Vertice Islamico dell'Organizzazione nel gennaio 1981. è a Gedda, in Arabia Saudita.
(è finita)

Vai al pulsante in alto