Hajj e UmrahRapporti Hajj per l'anno 1444 AH

A nome del Custode delle Due Sacre Moschee... il Principe ereditario tiene il ricevimento annuale per i capi di stato e di governo e i dignitari che quest'anno hanno celebrato l'Hajj

Mona (UNA/SPA) – A nome del Custode delle Due Sacre Moschee Re Salman bin Abdulaziz Al Saud, Sua Altezza Reale il Principe Muhammad bin Salman bin Abdulaziz Al Saud, Principe Ereditario e Primo Ministro, si è tenuto oggi, presso la corte reale di Mina Palace, il ricevimento annuale per i titolari delle Eccellenze, lo Stato, i dignitari islamici, gli ospiti del Custode delle Due Sante Moschee, gli ospiti delle agenzie governative, i capi delle delegazioni e gli uffici degli affari dei pellegrini che quest'anno hanno celebrato l'Hajj.
All'inizio della cerimonia, Sua Altezza il Principe Ereditario ha stretto la mano a Sua Maestà il Re Abdullah Ri'ayatuddin Al-Mustafa Billah Shah, Re della Malesia, Sua Eccellenza il Presidente Macky Sall della Repubblica del Senegal, Sua Eccellenza il Presidente Muhammad Shahab al- Din della Repubblica del Bangladesh, Sua Eccellenza il Presidente Arif Alvi della Repubblica del Pakistan, e Sua Eccellenza Sig. Faisal Nassim, Vice Presidente della Repubblica delle Maldive, Sua Eccellenza Sig. Mostafa Madbouly, Primo Ministro della Repubblica Araba di Egitto, Sua Eccellenza Sig. Mohamed Naguib Azmi Mikati, Primo Ministro del Libano, Sua Eccellenza Sig. Hamza Abdi Berri, Primo Ministro della Somalia, Sua Eccellenza Sig. Ohamoudou Mohamedou, Primo Ministro e Capo del Governo in Niger, e Sua Eccellenza Sig. Muhammad Shtayyeh, Primo Ministro dello Stato di Palestina, e Loro Eccellenze Presidenti del Parlamento in un certo numero di paesi islamici.
Quindi la cerimonia del discorso preparata per questa occasione è iniziata con la recitazione di versetti del Sacro Corano.
Sua Altezza il Principe ereditario ha tenuto un discorso in questa occasione, il cui testo è il seguente:
بسم الله الرحمن الرحيم
Cari fratelli e sorelle, pellegrini alla Sacra Casa di Dio:
Gentili partecipanti:
Pace, misericordia e benedizioni di Dio:
Siamo lieti, a nome del Custode delle Due Sante Moschee, Re Salman bin Abdulaziz, che Dio lo protegga, di salutarvi dalle vicinanze della Sacra Casa di Dio, e di congratularci con i pellegrini della Casa di Dio e del Nazione islamica sul beato Eid al-Adha, chiedendo al Signore Onnipotente di accettare buone azioni da noi e da te e dai pellegrini della sua casa, e di fare in modo che il loro Hajj sia accettato, i loro sforzi lodati e i loro peccati perdonati.
Il Regno dell'Arabia Saudita, sin dalla sua istituzione, ha onorato il Signore Onnipotente di servire le Due Sante Moschee e di prendersi cura di loro, e lo ha messo in prima linea nei suoi interessi, e ha compiuto tutti gli sforzi e sfruttato tutte le capacità per fornire conforto e rassicurazione agli ospiti di Rahman.
Chiediamo a Dio Onnipotente di perpetuare la sicurezza e la sicurezza per noi e per la Ummah islamica, così come gli chiediamo di concedere ai pellegrini della Sua Casa il successo di completare i loro rituali in questi giorni benedetti e di farli tornare sani e salvi alle loro case.
Buon anno.
Pace, misericordia e benedizioni di Dio.
Sua Eccellenza il Ministro dell'Hajj e dell'Umrah, Presidente del Comitato del Programma per Servire gli Ospiti del Misericordioso, Dr. Tawfiq bin Fawzan Al-Rabiah, ha pronunciato un discorso in cui ha detto: “Ringraziamo Dio per aver reso facile per i pellegrini per eseguire i loro rituali con facilità, sicurezza e rassicurazione, e questo è il risultato del successo di Dio, quindi il sostegno e la guida del Custode delle Due Sante Moschee Re Salman bin Abdulaziz Al Saud - che Dio lo protegga - e Sua Altezza la Corona L'attento controllo di Prince su tutto ciò che contribuisce al comfort e alla sicurezza degli ospiti di Rahman.
Ha sottolineato che i pellegrini della Sacra Casa di Dio godono di un pacchetto di servizi di qualità in tutte le stazioni del loro viaggio spirituale, che il lavoro ha iniziato a preparare dalla fine della stagione dell'Hajj dello scorso anno, ed è onorato di essere fornito da più di quaranta settori di governo con effettiva partecipazione e complementarità, guidati dai figli e dalle figlie di questo paese benevolo, sulla base della Loro responsabilità religiosa e nazionale nei confronti delle Due Sante Moschee e dei loro pellegrini, e come estensione dell'onore e dell'autentico impegno storico del nostro paese, leadership e persone, all'interno di ambiziosi progetti di trasformazione guidati da Kingdom's Vision 2030.
Ha aggiunto, sulla base delle direttive di Sua Altezza il Principe Ereditario e del suo continuo follow-up per tradurre gli obiettivi del Programma di Servizio per gli Ospiti di Rahman per facilitare l'accesso alle Due Sacre Moschee, eseguire l'Umrah e visitare tutti i musulmani, da la semplificazione delle procedure, lo sviluppo dei sistemi di visto e la loro digitalizzazione in una piattaforma unificata in più lingue, che ha portato quest'anno a raggiungere il più alto numero storico: il numero di pellegrini giunti nel Regno ha superato i dieci milioni.
Il Dr. Al-Rabeeah ha spiegato che quest'anno, per la prima volta, è stata aperta una concorrenza leale al servizio dei pellegrini all'estero, ed è stata ampliata l'attuazione dell'iniziativa Makkah Route, che finora ha beneficiato sette paesi e ha servito più di 400 pellegrini dal suo lancio.
Sua Eccellenza ha indicato che è per arricchire l'esperienza religiosa e culturale dei pellegrini e dei visitatori di Umrah e, ​​in coordinamento con i partner, sono in corso lavori per riabilitare i siti storici islamici e le destinazioni di arricchimento, come nei prossimi anni più di 100 siti storici e mostre relativi alla biografia purificata del Profeta, e si lavorerà anche per investire le competenze umane che servono gli ospiti di Rahman nei tre settori: governativo, privato e non profit.
Successivamente, ho pronunciato il discorso della Lega mondiale musulmana per quest'anno, pronunciato dallo sceicco Muhammad Al-Hafiz Al-Nahwi, in cui ha apprezzato gli sforzi compiuti dal Regno dell'Arabia Saudita nella gestione delle stagioni dell'Hajj, al servizio degli ospiti di Rahman, elevandoli ad alti livelli di modernizzazione e rinnovamento.
Ha elogiato il sostegno e il rafforzamento della Lega mondiale musulmana dal Regno e la cristallizzazione del suo ruolo in tutto il mondo al servizio dell'Islam e dei musulmani, nonché la trasformazione del Documento della Mecca nel processo degli studiosi della nazione per diventare un faro scientifico e intellettuale di cui i due mondi possono andare fieri, e un curriculum educativo e materiale formativo nelle istituzioni religiose per il mondo.
Quindi Sua Eccellenza il Ministro giordano dell'Awqaf, degli Affari Islamici e dei Luoghi Santi, Dr. Muhammad bin Ahmed Al-Khalayleh, ha pronunciato il discorso dei capi degli uffici degli affari dell'Hajj, in cui ha espresso il suo ringraziamento, orgoglio e apprezzamento per i grandi sforzi compiuti dal governo del Regno dell'Arabia Saudita sotto le direttive del Custode delle Due Sacre Moschee Re Salman bin Abdulaziz Al Saud, e Sua Altezza, il fedele Principe Ereditario - che Dio li protegga - per servire i pellegrini della Sacra Casa di Dio, e per consentire loro di svolgere il loro dovere facilmente e facilmente.
Sua Eccellenza ha aggiunto oggi che stiamo assistendo ai grandi risultati raggiunti dal Regno dell'Arabia Saudita per accogliere i pellegrini, servirli e sostenerli, e tra le più grandi benedizioni di Dio Onnipotente sui musulmani c'è quella di aver fornito loro fratelli che fanno di tutto per loro di facilitare il loro viaggio e residenza per svolgere il dovere religioso, sottolineando che il Regno è il pilastro della Casa dell'Islam abbracciando le santità dei musulmani In Makkah Al-Mukarramah e Al-Madinah Al-Munawwarah, dove i pellegrini provenienti da ogni parte il mondo si incontra ogni anno, per conoscersi, ricordare Dio e avvicinarsi a Lui, l'Altissimo, attraverso l'adorazione e la supplica.

(è finita)

Notizie correlate

Vai al pulsante in alto