ambiente e clima

COP28.. I Consigli Globali per gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile lanciano un rapporto che evidenzia i fattori critici per l’efficienza energetica

Dubai (UNA/WAM) - Il Consiglio mondiale per l'efficienza energetica, affiliato ai Consigli globali per gli obiettivi di sviluppo sostenibile, ha lanciato un rapporto speciale sull'efficienza energetica a margine della Conferenza delle parti della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici ( COP28).

Il rapporto, preparato in collaborazione tra Schneider Electric ed Electricité de France (EDF) e sotto gli auspici del Consiglio globale sugli obiettivi di sviluppo sostenibile, comprende un libro bianco completo che esamina i fattori critici per l’efficienza energetica globale.

Il Consiglio ha esaminato il rapporto durante una tavola rotonda ad alto livello presso il Centro di tecnologia e innovazione nella Zona Verde sulla piattaforma Schneider Electric alla COP28, alla presenza della Dott.ssa Nawal Al Hosani, Rappresentante permanente degli Emirati Arabi Uniti presso l'Energia Rinnovabile Internazionale Agency (IRENA), vicepresidente del Consiglio mondiale per l'efficienza energetica, e Luke Raymond, amministratore delegato e presidente del consiglio di amministrazione di EDF, presidente del Consiglio mondiale per l'efficienza energetica, alcuni membri del Segretariato generale dell'efficienza energetica mondiale Consiglio per gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile, membri del Consiglio Mondiale per l’Efficienza Energetica e i media.

Misure decisive

Sottolineando l'importanza di implementare soluzioni innovative per migliorare l'efficienza energetica in vari settori, tra cui l'edilizia, l'industria e i trasporti, il rapporto ha evidenziato la perdita di due terzi dell'energia generata nelle diverse fasi del ciclo energetico, poiché tali perdite risultano dalla conversione dei combustibili fossili in calore, elettricità e movimento, il che sottolinea l’urgente necessità di adottare misure decisive per aumentare l’efficienza e migliorare le prestazioni. Il rapporto sottolinea inoltre che negli ultimi anni si sono rese disponibili soluzioni tecnologiche per migliorare l’efficienza energetica nei settori dell’edilizia, dell’industria e della mobilità, poiché tali soluzioni, che comportano una combinazione di trasformazione elettrica e digitale, offrono un grande potenziale per un’azione immediata che può essere rapidamente implementata. schierato.

carta stradale

Abdullah Nasser Lootah, sottosegretario al Gabinetto per la competitività e lo scambio di conoscenze e vicepresidente dei Consigli globali per gli obiettivi di sviluppo sostenibile, ha dichiarato: Presentando le esperienze di governi, aziende e individui di tutto il mondo nel campo dell'efficienza energetica, il rapporto è riuscito a evidenziare gli sforzi collaborativi necessari per affrontare le sfide dell’efficienza energetica.Energia globale.

Lootah ha aggiunto: “Oggi, il nostro impegno collettivo per la sostenibilità e il perseguimento di obiettivi di sviluppo sostenibile è diventato più importante che mai, motivo per cui questo rapporto funge da importante tabella di marcia, guidandoci verso un futuro più sostenibile”.

Soluzioni intelligenti

La dottoressa Nawal Al Hosani, rappresentante permanente degli Emirati Arabi Uniti presso l'Agenzia internazionale per le energie rinnovabili e vicepresidente del Consiglio mondiale per l'efficienza energetica, ha dichiarato: "L'ultima ricerca di IRENA mostra che migliorando solo l'efficienza energetica, possiamo decarbonizzare l'attuale sistema energetico fino al 25 per cento." .

Ha aggiunto: “Il Libro bianco del World Energy Efficiency Council fornisce visioni che rafforzano gli sforzi per raggiungere l’impegno globale per le energie rinnovabili e l’efficienza energetica, annunciato alla Conferenza delle parti (COP28), oltre a fornire soluzioni intelligenti, innovative e pratiche soluzioni."

Responsabilità collettiva

Da parte sua, Luc Raymond, presidente del Consiglio mondiale per l'efficienza energetica e presidente e amministratore delegato di EDF, ha dichiarato: "Come membri del Consiglio mondiale per l'efficienza energetica, siamo orgogliosi di aver potuto contribuire al dialogo e ai passi compiuti dalla conferenza COP28 per far avanzare la conoscenza e migliorare le strategie per raggiungere l’efficienza energetica, e questa cooperazione tra i membri è la prova del nostro impegno per lo sviluppo sostenibile e la transizione globale verso fonti energetiche più pulite”.

A sua volta, Manish Pant, vicepresidente esecutivo delle operazioni internazionali di Schneider Electric e membro del World Energy Efficiency Council, ha dichiarato: “Il rapporto rivela che il raggiungimento dell’efficienza energetica è veramente una responsabilità collettiva tra politici, aziende e individui. “Con le tecnologie digitali oggi disponibili, è diventato possibile monitorare il consumo di energia da qualsiasi luogo e su qualsiasi dispositivo, il che rende più semplice per tutti prendere decisioni migliori sull’efficienza dell’uso dell’energia”.

Azioni concrete

Il rapporto sottolinea l’importanza di integrare le soluzioni di finanziamento esistenti che hanno il potenziale per ridurre i costi iniziali e migliorare il panorama energetico e i suoi rendimenti. Due potenti driver possono aiutare questa integrazione: la digitalizzazione, per razionalizzare i processi e le risorse condivise, e le partnership; Per fornire le migliori competenze in tutte le fasi di questi programmi di investimento multi-asset.

Il rapporto ha inoltre dimostrato che esiste un altro aspetto legato agli investimenti nell’efficienza energetica che ha un impatto positivo sul talento e sulle competenze, fornendo opportunità di lavoro dirette (come funzionari di installazione e fornitori di servizi) e creando opportunità di lavoro indirette e create (come attività manifatturiere). Parte di questi investimenti richiederanno nuove competenze e risorse nella gestione dell’energia, nell’integrazione di soluzioni di efficienza energetica e nella progettazione e costruzione di edifici.

Il rapporto esorta i leader, i professionisti politici, le industrie e le società a intraprendere azioni concrete in questo senso, in linea con gli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

(è finita)

Notizie correlate

Vai al pulsante in alto